Le forme della democrazia hanno importanti ricadute sull'economia

Un esempio calzante con gli avvenimenti di questi mesi

tratto da http://it.wikipedia.org/wiki/Debito_pubblico
su indicazione di Leonello Zaquini

Negli anni novanta il debito pubblico svizzero ha ricominciato a salire. Nel 1990 rappresentava il 29,9% del PIL, nel 2000 il 49,9% e nel 2004 il 53%. In termini assoluti, nel 2004 il debito pubblico svizzero (suddiviso fra Confederazione, Cantoni e Comuni) era pari a 239 miliardi di franchi svizzeri (159 miliardi di euro), di cui 130 imputabili alla Confederazione. Il "servizio del debito" costava annualmente alle casse pubbliche elvetiche 7 miliardi di franchi (4,6 miliardi di Euro). Tra i fattori che hanno portato all'aumento del debito pubblico elvetico, il Dipartimento federale delle finanze (DFF) cita i deficit dei conti finanziari (durante la lunga crisi degli anni novanta), ma anche il risanamento (con la trasformazione in aziende pubbliche) de La Posta Svizzera (conclusosi il 1º gennaio del 1998) e delle Ferrovie Federali Svizzere (ultimato il 1º gennaio del 1999), nonché il necessario risanamento delle casse pensioni dei dipendenti di FFS, Posta e Confederazione.[15]

Leggi tutto...

Nella prima Commissione legislativa oggi, 13 ottobre è iniziata la trattazione del disegno di legge di iniziativa popolare sulla democrazia diretta

purtroppo il tutto si è limitato alla lettura di una parte della relazione accompagnatoria da parte del primo promotore Stephan Lausch. Visto che l’avvio della trattazione congiunta con il disegno di legge della SVP così come è stata decisa non è stato possibile in quanto si aspetta ancora il parere del Consiglio dei Comuni, la prosecuzione della trattazione è stata rinviata al 25 novembre. Nel frattempo auguriamo alla Commissione un viaggio di studio in Svizzera delucidante per quanto riguarda i requisiti necessari per un buon funzionamento della democrazia diretta.

Leggi tutto...

12.556 cittadini chiedono con l’iniziativa popolare 2011 al Consiglio provinciale: Trasformate la proposta sulla democrazia diretta approvata dai cittadini in legge provinciale!

Oggi, 5 luglio, l'Iniziativa per più democrazia consegna la sua proposta di legge di iniziativa popolare, firmata da 12.556 cittadini, al Consiglio provinciale. Viene posta così all'ordine del giorno del Consiglio provinciale la proposta di legge su cui la popolazione si è espressa nel primo voto referendario in Alto Adige del 25 ottobre 2009. Niente meno che l'83% dei votanti in quell'occasione si sono espressi a favore della legge migliore sulla democrazia diretta.

Leggi tutto...

Invito alla presentazione dell'esito della raccolta firme per la proposta di legge sulla democrazia diretta

Chi ha tempo e voglia è calorosamente invitato alla

presentazione dell'esito della raccolta firme
per la proposta di legge di iniziativa popolare 2011 sulla democrazia diretta iniziata a metà marzo
con consegna delle firme in Consiglio provinciale

martedì 5 luglio ore 10.30
davanti al Consiglio provinciale


 

Quante firme sono state raccolte?
Che cosa ci aspettiamo e cosa rivendichiamo nei confronti del Consiglio provinciale?
Che esperienze abbiamo fatto nella raccolta delle firme?
Come si procederà?

Link esterno: "L’ultima firma" su my direct democracy diary

Ora è online la galleria delle immagini

Ora è online la galleria delle immagini del iniziativa. La galleria include album di fotografie e una breve descrizione. Al momento sono online due album: del "referendum popolare 2009" e dell' "iniziativa popolare 2011".

Gli immagini troverete attraverso il link "galleria delle immagini" nel menu principale.

Il gruppo di lavoro: democrazia digitale


Il primo sondaggio via Internet per migliorare la legge sulla democrazia diretta

a strada fatta finora per una maggiore democrazia si arricchisce di un percorso nuovo: l’Iniziativa per più democrazia svolge il suo primo sondaggio via Internet. Grazie all’Internet non ci si deve più limitare a votare in un referendum su proposte già determinate, ma si può partecipare anche esprimendo la propria posizione sui dettagli. Entriamo allora nella democrazia digitale proprio con delle domande sullo sbarramento. Si accede al sondaggio andando sul sito dell'Iniziativa per più democrazia cliccando sul banner con l'urna di voto. Il banner lo si trova anche sui siti delle organizzazioni sostenitrici.

Leggi tutto...

Insieme possiamo raggiungere buoni risultati!

Il referendum dell’ottobre 2009 ha dimostrato che una buona parte del popolo altoatesino desidera far uso  dei suoi  diritti di partecipazione politica.

Davanti a questo inequivocabile segnale il Consiglio Provinciale ha reagito promettendo un nuovo ordinamento  la cui stesura lentamente si sta concretizzando.L’Iniziativa per più Democrazia vuole accompagnare questo processo in modo attivo. Per questo invita i cittadini ad  esprimersi pubblicamente su come, secondo loro,  i vari elementi della nuova legge dovranno essere regolati.

Leggi tutto...

Cerca

5 per mille per piu democrazia diretta

Al momento della vostra dichiarazione dei redditi ricordatevi per favore che ci vuole l'impegno e la forza di tutti noi per riuscire in questo intento. Per farci beneficiare del 5 per mille indicate il nostro codice fiscale: 940 58890214

Attualità

Dieses Portal verwendet Cookies zur Optimierung der Browserfunktion.Wenn Sie mehr über die von uns verwendeten Cookies und deren Löschung erfahren möchten, ziehen Sie bitte unsere Datenschutzbestimmung zu Rate.Datenschutzbestimmung.

  Ich akzeptiere die Cookies von dieser Seite.
EU Cookie Directive Module Information