SALVA IL REFERENDUM

NO ALLA LEGGE SVP - LEGA SALVINI

 

NON LASCIAMOCI TOGLIERE IL REFERENDUM!

 

 

IL REFERENDUM NON SI TOCCA!

 

Con il referendum (confermativo) possono decidere i cittadini stessi se una legge debba entrare in vigore o meno. Esso garantisce che debba valere solo quanto viene condiviso da una maggioranza della popolazione. Soltanto con esso noi cittadine e cittadini siamo effettivamente sovrani!

Questo strumento - il cardine della democrazia diretta

  • è stato introdotto dopo essere stato rivendicato per decenni da moltissime organizzazioni;

  • è stato sostenuto da una larga maggioranza della popolazione (114.884 nella votazione referendaria del 2009 e con sette iniziative popolari nelle quali sono state raccolte oltre 70.000 firme autenticate);

  • è frutto di un processo partecipativo voluto dal Consiglio provinciale stesso e durato dal 2014 al 2016;

  • infine è stato deliberato con la legge 22/2018 in un atto di esemplare collaborazione sovrapartitica nel 2018 dal Consiglio provinciale a larga maggioranza.

Da allora mai è stato utilizzato. Ciò nonostante ha sviluppato in modo non percepito dai cittadini la sua azione risanatrice della politica. Ha obbligato la maggioranza di governo a collaborare con la minoranza. Ha indotto un'attività legislativa che più che in passato è stata contrassegnata da un po' più di equilibrio tra le parti. Ma evidentemente è proprio questo che la maggioranza SVP-Lega Salvini non vuole. Vuole governare in modo autocratico. È per questo che ora tenta di abrogare nuovamente il referendum.

 

ad referendum

 

L'ultima parola ora tocca a noi cittadini!


Con il referendum che si svolgerà il 29 maggio

Esso è stato acquisito da 16.500 cittadine e cittadini nonché da 14 consiglieri provinciali.

 

Così lo vuole l'articolo 47 dello statuto di autonomia proprio con il referendum confermativo. Esso è stato disposto per noi cittadini dal Parlamento italiano nel 2001. Esso ci impegna a garantire che le regole del funzionamento della nostra democrazia corrispondano alle nostre aspettative e di tutelarle contro modifiche che non vengono condivise dai cittadini.

A tal fine utilizziamo ora questo referendum. Così come l'abbiamo utilizzato nel 2013 quando la SVP ci confrontò con una legge che avrebbe reso quasi impossibile andare al voto referendario. L'abbiamo evitata a larga maggioranza. Ora sta nuovamente a noi a impedire che ci vengano tolti il referendum sulle leggi ordinarie, un'informazione neutrale sui quesiti oggetto di votazioni referendarie e altre importanti conquiste che "disturbano" l'esercizio indisturbato del potere politico.
A tal fine nel settembre 2021 ben 16.500 cittadini in solo un mese e sotto condizioni difficili hanno sostenuto la richiesta referendaria affiancati poi anche da 14 consiglieri provinciali
.

 

Questo va tutelato con il referendum

 

referendum it kl

  • Esso obbliga i rappresentanti politici alla collaborazione tra loro e con noi cittadini;

  • Garantisce che possa valere solo ciò che effettivamente viene condiviso da una maggioranza della popolazione;

  • Agisce in modo che non governi solo una maggioranza politica che rappresenta non più che il 35% degli aventi diritto al voto. Con esso devono essere presi sul serio anche le argomentazioni della minoranza. In questo modo può sentirsi rappresentata nelle decisioni politiche una parte molto più cospicua della popolazione;

A tutto ciò induce la pura esistenza del referendum senza che esso venga attuato.

Esso obbliga all'ascolto, al prendere sul serio l'altro, al dialogo e alla ricerca del consenso.

È il primo e il passo determinante che porta da una democrazia partitica a una democrazia dei cittadini.

 
 
 
 
 
 
 

Quello che oltre al referendum vorrebbero abolire
con la legge SVP-Lega Salvini

 

  • la presentazione equiparata delle posizioni a favore e contrari nel opuscolo referendario e una sua redazione indipendete;

  • la possibilità per i cittadini di indire loro stessi un Consiglio dei cittadini estratti a sorte;

  • la tutela delle minoranze sociali nelle votazioni referendarie;

  • la tutela dei gruppi linguistici con l'art. 4, comma 2 e 3 con una "doppia maggioranza" richiesta in casi particolari.
 

I DOCUMENTI

 
 

 INFO

  • Messaggio in lingua tedesca di Ralf-Uwe Beck che esprime il proprio stupore per il fatto che la SVP come partito popolare conservatore voglia abrogare il referendum mentre il partito popolare CDU in Sassonia e Turingia lo vuole introdurre per riaquisire la fiducia della popolazione nella politica. Egli è portavoce dell'associazione Mehr Demokratie e.V. Deutschland, portatore del Bundesverdienstkreuz.

Ralf-Uwe Beck

 

  •  in arrivo: messaggio di sostegno da parte di Marco Cappato, attivista per la democrazia e le libertà, Presidente di Eumans

 

TESTI DI APPROFONDIMENTO

 
 

 IMMAGINI

Organizzazioni che sostengono l'iniziativa dei cittadini per il referendum

unterstützende Organisationen

Partiti che sostengono i cittadini per salvare il referendum:


unterstützende Parteien

 

LOGO "Referendum"

 LOGO Referendum SALVA Referendum
 
 
VOLANTINO DA STAMPARE O DA INVIARE COME IMMAGINE
 
Infoblatt 4 Seiten
 
 
INTERVENTI NEI MEDIA
 
Grazie ai due consiglieri del M5* per aver denunciato la estromissione del comitato referendario dal dibattito pubblico che l'estate scorsa ha raccolto più di 16.000 firme per far decidere i cittadini sulla legge con la quale la maggioranza governativa ha voluto cancellare il referendum confermativo sulle leggi ordinarie nonché limitare e depotenziare anche altri diritti politici come quelli dell'informazione imparziale. Grazie per la denuncia che non si abbia provveduto a far emanare dalle competenti istituzioni nazionali i regolamenti per una esauriente informazione paritaria dei cittadini sul quesito referendario per rendere possibile un voto consapevole e privo di incertezze.

https://www.facebook.com/alexmariniM5S/videos/711929679931953
https://www.facebook.com/alexmariniM5S/videos/1022137745105665

 
 
 
 
 
 
 
 

Dieses Portal verwendet Cookies zur Optimierung der Browserfunktion.Wenn Sie mehr über die von uns verwendeten Cookies und deren Löschung erfahren möchten, ziehen Sie bitte unsere Datenschutzbestimmung zu Rate.Datenschutzbestimmung.

  Ich akzeptiere die Cookies von dieser Seite.
EU Cookie Directive Module Information