I soci dell'Iniziativa per più democrazia decidono come proseguire il proprio percorso

Sabato 28 gennaio, nel Vecchio Municipio di Bolzano, si è svolta la 17a Assemblea dei soci dell'Iniziativa per più democrazia.
La discussione si è concentrata soprattutto sull'imminente trattazione del proprio disegno di legge sulla democrazia diretta in Consiglio provinciale.

  
In merito sono state varate le seguenti mozioni:
L'Iniziativa riafferma la propria convinzione che, considerando la fondamentale differenza tra il proprio disegno di legge e quello della SVP, la cosa più sensata al momento attuale è che il Consiglio provinciale, prima del varo della nuova legge, decida l'effettuazione di un referendum consultivo attraverso il quale i cittadini possano esprimere la loro preferenza per uno dei due disegni di legge.

Referendum consultivo prima della decisione del Consiglio provinciale sul nuovo ordinamento della democrazia diretta!

Il Consiglio provinciale voglia deliberare l’indizione di un referendum consultivo sui disegni di legge riguardanti la democrazia diretta

Oggi è stata consegnata ai Consiglieri provinciali una lettera aperta dei promotori e delle organizzazioni sostenitrici dell'iniziativa popolare per la democrazia diretta. In essa si invita il Consiglio a rendere possibile e deliberare lo svolgimento di un referendum consultivo sui disegni di legge in questa materia che stanno per essere trattati dall'aula. Un tale referendum si può svolgere sulla base della vigente legge prov. n. 11/2005, e la sua effettuazione può essere deliberata dal Consiglio prima di approvare definitivamente una legge.

Leggi tutto...

SVP stronca la trattazione del disegno di legge d’iniziativa popolare sulla democrazia diretta.

Il potere dev’essere controllato. All’impotenza di cittadini e cittadine si deve finalmente rispondere con concrete possibilità di agire.

E invece si crea ulteriore frustrazione!

Venerdì scorso nella Ia commissione legislativa i rappresentanti della SVP - Noggler, Schuler, Pichler Rolle, Stirner e Munter – sono riusciti a impedire la trattazione del disegno di legge d’iniziativa popolare sulla democrazia diretta, che comunque sarà trattato in aula. Il gruppo consiliare della SVP non ha avuto il minimo rispetto per una proposta organica sulla democrazia diretta condivisa da un’ampia parte della popolazione – probabilmente dalla maggioranza – e che i rappresentanti dell’opposizione (Ulli Mair, Seppi e Urzì) in commissione volevano trattare.

Leggi tutto...

Le forme della democrazia hanno importanti ricadute sull'economia

Un esempio calzante con gli avvenimenti di questi mesi

tratto da http://it.wikipedia.org/wiki/Debito_pubblico
su indicazione di Leonello Zaquini

Negli anni novanta il debito pubblico svizzero ha ricominciato a salire. Nel 1990 rappresentava il 29,9% del PIL, nel 2000 il 49,9% e nel 2004 il 53%. In termini assoluti, nel 2004 il debito pubblico svizzero (suddiviso fra Confederazione, Cantoni e Comuni) era pari a 239 miliardi di franchi svizzeri (159 miliardi di euro), di cui 130 imputabili alla Confederazione. Il "servizio del debito" costava annualmente alle casse pubbliche elvetiche 7 miliardi di franchi (4,6 miliardi di Euro). Tra i fattori che hanno portato all'aumento del debito pubblico elvetico, il Dipartimento federale delle finanze (DFF) cita i deficit dei conti finanziari (durante la lunga crisi degli anni novanta), ma anche il risanamento (con la trasformazione in aziende pubbliche) de La Posta Svizzera (conclusosi il 1º gennaio del 1998) e delle Ferrovie Federali Svizzere (ultimato il 1º gennaio del 1999), nonché il necessario risanamento delle casse pensioni dei dipendenti di FFS, Posta e Confederazione.[15]

Leggi tutto...

Nella prima Commissione legislativa oggi, 13 ottobre è iniziata la trattazione del disegno di legge di iniziativa popolare sulla democrazia diretta

purtroppo il tutto si è limitato alla lettura di una parte della relazione accompagnatoria da parte del primo promotore Stephan Lausch. Visto che l’avvio della trattazione congiunta con il disegno di legge della SVP così come è stata decisa non è stato possibile in quanto si aspetta ancora il parere del Consiglio dei Comuni, la prosecuzione della trattazione è stata rinviata al 25 novembre. Nel frattempo auguriamo alla Commissione un viaggio di studio in Svizzera delucidante per quanto riguarda i requisiti necessari per un buon funzionamento della democrazia diretta.

Leggi tutto...

Ora è online la galleria delle immagini

Ora è online la galleria delle immagini del iniziativa. La galleria include album di fotografie e una breve descrizione. Al momento sono online due album: del "referendum popolare 2009" e dell' "iniziativa popolare 2011".

Gli immagini troverete attraverso il link "galleria delle immagini" nel menu principale.

Il gruppo di lavoro: democrazia digitale


I nostri comunicati
Conteggio articoli:
4

Cerca

Calendario

Settembre 2019
L M M G V S D
26 27 28 29 30 31 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 1 2 3 4 5 6

Dieses Portal verwendet Cookies zur Optimierung der Browserfunktion.Wenn Sie mehr über die von uns verwendeten Cookies und deren Löschung erfahren möchten, ziehen Sie bitte unsere Datenschutzbestimmung zu Rate.Datenschutzbestimmung.

  Ich akzeptiere die Cookies von dieser Seite.
EU Cookie Directive Module Information